AREA TEMATICA:

Stiamo lavorando per una città sempre più innovativa e creativa: abbiamo fatto un passo in più verso la realizzazione della Casa delle Tecnologie Emergenti della stazione Tiburtina.

Grazie all’accordo con Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS), il Comune avrà a disposizione, per 30 anni e gratuitamente, oltre 1.000 metri quadrati di spazi all’interno della stazione Tiburtina.

Roma è tra le cinque città italiane che hanno vinto il bando del Ministero dello Sviluppo Economico destinato a progetti di piccole e medie imprese.
La “Casa delle Tecnologie Emergenti” sarà un trampolino di lancio per i talenti, le imprese, le startup e gli imprenditori che contribuiranno, con le loro idee, a creare un moderno centro di sviluppo. Un’occasione unica per la nostra città che porterà lavoro e crescita.

In attuazione alla Delibera di Giunta n. 263 del 13 novembre 2020, avremo finalmente nostri spazi rappresentativi e tecnologicamente avanzati in questa stazione emblema dell’architettura ferroviaria contemporanea, che si candida a “luogo per la città” in linea con le evoluzioni del concetto di infrastruttura ferroviaria ed urbana

Un nuovo polo delle Tecnologie emergenti dedicato a creatività ed innovazione con progetti di ricerca e sperimentazione per start up e piccole medie imprese e con il trasferimento di know how tecnologico secondo il modello dello “Start up City”, dell’Internet of Things (IoT), del Blockchain e dell’Artificial Intelligence (AI).

Saranno consegnati all’ufficio di scopo del Dipartimento Sviluppo Economico e Attività Produttive due spazi per complessivi 805 mq da destinare alla “Casa delle Tecnologie emergenti“: uno all’interno di un avveniristico contenitore sospeso a doppio livello ovvero in una delle cosiddette “bolle” della grande galleria vetrata sopra la piattaforma dei binari, l’altro con ingresso da via di Pietralata. Roma Capitale disporrà anche di altri 2 locali, per quasi 200 mq, sulla piazza d’ingresso alla stazione, biglietto da visita dell’hub ferroviario, per i quali è stata già conclusa una manifestazione d’interesse tra strutture dipartimentali e territoriali di Roma Capitale acquisendo proposte di chi vuole sviluppare progettualità in questi locali sulla piazza.

Grazie alla collaborazione sinergica tra gli Assessori al Patrimonio e Politiche abitative e Sviluppo economico, Turismo e Lavoro, e con Rete Ferroviaria Italiana, Roma Capitale esce dunque dai palazzi istituzionali per essere presente, con propri spazi, funzioni ed attività innovative, anche nei luoghi di vita e di mobilità dei cittadini. Nel nostro Municipio.

Roma Capitale sarà anche in stazione.

Tags:

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SCEGLI UN ALTRO MUNICIPIO