La storia è fin troppo nota. Doveva aprire, come il suo gemello a Conca d’oro, in contemporanea alla messa in esercizio del tratto della metropolitana B1. Parliamo di una decina di anni fa. Ma il parcheggio di piazza Annibaliano è ancora inutilizzato, non fruibile per la cittadinanza in una zona che ne avrebbe molto bisogno. Centinaia di posti auto rimasti grezzi, vuoti e abbandonati perché i progetti erano stati definanziati all’epoca dell’ex sindaco Gianni Alemanno; ironia della sorte, oggi la stessa parte politica protesta per la mancata apertura del parcheggio…

Senza entrare troppo nei dettagli tecnici, a monte di questa situazione sta la solita vicenda capitolina di appalti sbagliati, lavori eseguiti male o non fatti, mancato controllo politico, cronica difficoltà a reperire i fondi.

La giunta Raggi ha dato un segnale attivandosi con la copertura finanziaria (fondi europei, modulati nell’ambito dello schema Por-Fesr Lazio 2014-2020, accordo di programma “Mobilità sostenibile integrata” per la realizzazione dei nodi di scambio nel territorio capitolino) per il completamento dell’opera (tre milioni) e procedendo a mettere a gara (con progetto esecutivo) i relativi lavori; stessa procedura anche per Conca d’oro.

Nel 2021 giunto al termine l’iter burocratico, con la gara per l’assegnazione dei lavori andata a buon fine e la ditta è stata individuata al termine di un processo amministrativo che ha richiesto una procedura negoziata, in quanto il primo bando di gara era andato deserto.

Se non ci saranno altri intoppi burocratici per il 2022 i 272 posti auto di piazza Annibaliano dovrebbero finalmente essere pronti. Stiamo quasi per mettere la parola fine a questa ennesima vicenda romana. Daje.

Comments are closed

SCEGLI UN ALTRO MUNICIPIO